FONDO 394 SIMEST: RIAPERTURA SPORTELLO CON NUOVI STRUMENTI AGEVOLATIVI

FONDO 394 SIMEST: RIAPERTURA SPORTELLO CON NUOVI STRUMENTI AGEVOLATIVI

 

Giovedì 28 Ottobre 2021, ore 09:30, riapre il Fondo 394– gestito da SIMEST in convenzione con il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – volto a sostenere i progetti di internazionalizzazione delle imprese con una dote finanziaria pari a 1,2 miliardi di euro.

 

La riapertura del Fondo 394 è il frutto del rifinanziamento previsto dal Recovery Plan (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)) e dal Programma Europeo Next-Generation-EU, che ha abilitato l’attivazione di tre nuove misure agevolative che pongono enfasi al connubio tra sostenibilità ambientale e digitalizzazione.

 

L’obbiettivo è rivoluzionare l’operatività dei finanziamenti per l’internazionalizzazione, supportando l’accesso esclusivo al Fondo alle Piccole e Medie Imprese (PMI) che intendano investire nella transizione digitale e verde.

 

Gli interventi ammissibili possono riguardare una delle seguenti 3 misure agevolative:

 

  • Misura 1: Transizione Digitale e Verde – finanzia progetti di investimento in tecnologie digitali, per la sostenibilità ambientale ed per lo sviluppo commerciale all’estero per un importo massimo di 300 mila euro (gli investimenti in tecnologie digitali devono rappresentare almeno il 50% della spesa complessiva).

 

  • Misura 2: E-commerce – supporta la realizzazione di piattaforme di e-commerce per l’internazionalizzazione per un importo massimo finanziabile di 300 mila euro per piattaforma propria e di 200 mila euro per una piattaforma di terzi. Dimensione minima del progetto: 10 mila euro.

 

  • Misura 3: Partecipazione a Fiere e Mostre Internazionali, anche in Italia e missioni di sistema – consente di ottenere l’agevolazione su un progetto di realizzazione di una fiera o di un evento promozionale internazionali con una spesa complessiva fino a 150 mila euro. Il progetto deve includere investimenti in tecnologie digitali funzionali alla realizzazione dell’evento e all’ottimale internazionalizzazione dell’impresa per almeno un 30% della spesa complessiva.

 

Ogni PMI può presentare una sola richiesta di finanziamento su una sola delle 3 misure agevolative previste.

 

L’agevolazione si articola in un Contributo a Fondo Perduto fino al 25% della spesa e in un finanziamento agevolato (tasso di interesse 10% del tasso di sconto europeo) per la quota complementare fino al 100% della spesa ammessa. Le PMI con sede operativa da almeno 6 mesi in una regione del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia, Sardegna) può fruire di una quota di contributo a fondo perduto più elevata, fino a un massimo del 40% della spesa ammissibile

 

Le spese finanziate, connesse alla misura identificata, devono essere coerenti con i nuovi principi adottati dal Fondo 394: “non arrecare un danno significativo – Do Not Significant Harm – Dnsh”. In fase di rendicontazione, ciascuna spesa sostenuta dovrà espressamente dichiarare la rispondenza a specifici requisiti di sostenibilità ambientale, pena l’inammissibilità della stessa.

 

(SCARICA LA NOSTRA SCHEDA TECNICA PER CONSULTARE TUTTE LE SPESE AMMISSIBILI).

 

Vuoi presentare la tua domanda di finanziamento?

 

 

Pubblicato da Salvatore Campana (PhD – Doctor Europaeus), Jr. Project Manager presso Pertec