#RIPARTO: AL VIA LE DOMANDE PER PERCORSI DI WELFARE AZIENDALE

#RIPARTO: AL VIA LE DOMANDE PER PERCORSI DI WELFARE AZIENDALE

 

L’Avviso pubblico #RiParto è un’iniziativa finanziata dal Dipartimento per le politiche della famiglia che prevede un contributo a fondo perduto ed un cofinanziamento per lo sviluppo di progetti di welfare aziendale volti a sostenere il ritorno al lavoro delle lavoratrici madri e migliorarne il work-life balance.

“#RiParto” – Percorsi di welfare aziendale per agevolare il rientro al lavoro delle madri, favorire la natalità e il work-life balance” è la misura del Dipartimento per le politiche della famiglia che ha come finalità quella di incentivare lo sviluppo di progetti capaci di fornire un sistema integrato di strumenti quali benefit, facility e servizi alla persona atti a concorrere sinergicamente alla risoluzione di problematiche comuni alle lavoratrici madri dopo l’arrivo di un nuovo figlio, anche alla luce della rilevanza delle misure di sostegno per lo sviluppo psicofisico dei bambini nei loro primi 1000 giorni di vita.

Le domande devono essere presentate tramite PEC, entro il 5 settembre 2022, ore 12.

Possono presentare domanda di contributo a fondo perduto tutte le imprese aventi sede legale o unità operative sul territorio nazionale.

Possono, altresì, presentare domanda di finanziamento i consorzi e i gruppi di società collegate o controllate, purché tutti i partecipanti al soggetto collettivo siano finanziabili.

Le proposte progettuali devono prevedere azioni incluse nelle seguenti aree di intervento:

  • supporto all’assunzione del nuovo ruolo genitoriale in un’ottica di armonizzazione della vita privata e lavorativa, comprese le iniziative di sostegno psicologico e fisico;
  • incentivi economici finalizzati al rientro al lavoro dopo il parto/adozione;
  • formazione e aggiornamento per l’accompagnamento al rientro al lavoro dopo il parto/adozione.

I progetti potranno riguardare una o più azioni coerenti tra loro anche in considerazione delle dimensioni aziendali e del contesto lavorativo di riferimento. Per esempio:

  • flessibilità oraria
  • promozione e sostegno della natalità e della maternità, nonché reinserimento delle lavoratrici dopo un periodo di assenza dal lavoro per motivi legati ad esigenze di conciliazione
  • interventi e servizi

Destinatarie dei progetti sono tutte le lavoratrici dipendenti, le socie lavoratrici delle cooperative, le lavoratrici in somministrazione nonché le titolari di un rapporto di collaborazione.

L’avviso pubblico determina specifici range di finanziamento a fondo perduto e di cofinanziamento a seconda della dimensione dell’impresa.

I progetti ammissibili devono essere completati in 24 mesi.

 

Ti interessa e vuoi partecipare?

Scrivi a bandi@pertec.it

Oppure telefona a 059 460732