RIAPERTURA CONTRATTI DI SVILUPPO E CLAUSOLA LAVORO

RIAPERTURA CONTRATTI DI SVILUPPO E CLAUSOLA LAVORO

A partire da lunedì 20 settembre è riaperto lo sportello per le imprese interessate ai Contratti di Sviluppo, strumento agevolativo congelato in data 9 agosto a seguito del trasferimento di 200 milioni di euro alla Fondazione Enea-Tech e Biomedical per supportare la produzione di vaccini, nonché in attesa di rifinanziamento per 750 milioni di euro provenienti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) che saranno destinate allo sviluppo delle filiere produttive nazionali.

 

Ti ricordiamo che:

  • i Contratti di Sviluppo, gestiti da INVITALIA, la controllata del Ministero dello Sviluppo Economico, concerne un mix di agevolazioni per investimenti di grandi dimensioni nel settore industriale, turistico e di tutela ambientale attraverso forme di finanziamento agevolato e contributi a fondo perduto.

 

  • L’investimento complessivo minimo per accedere allo strumento agevolativo è pari a 20 milioni di euro, ad eccezione per le attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli per cui l’investimento minimo richiesto si riduce a 7,5 milioni di euro.

 

L’attuale accesso ai Contratti di Sviluppo, e pertanto agli incentivi a cui è possibile beneficiare, è subordinato alla presenza di un’apposita clausola occupazionale all’interno del progetto di investimento. Le imprese intenzionate a beneficiare dello strumento agevolativo dovranno impegnarsi ad assumere prioritariamente i lavoratori residenti nel territorio designato all’investimento produttivo industriale e innovativo.

 

La clausola occupazionale identifica come lavoratori beneficiari di tale misura:

  • i percettori di ammortizzatori sociali, cioè quei lavoratori che percepiscono interventi di sostegno al reddito
  • i lavoratori disoccupati oggetto di procedure di licenziamento collettivo
  • i lavoratori delle aziende che nel territorio di riferimento dell’investimento siano coinvolti dai tavoli di crisi del MISE.

 

I dati aggiornati al 1° agosto 2021 concernenti le domande finanziate, mostrano il successo dello strumento agevolativo nel creare nuova occupazione. Precisamente:

  • 191 iniziative finanziate
  • 6,9 miliardi di investimenti attivati
  • 904 posti di lavoro creati o salvaguardati

 

Vuoi presentare la tua domanda di finanziamento? Noi di Pertec ti possiamo guidare! Contattarci: