REGIONE EMILIA ROMAGNA PSR 2014/2020 – OPERAZIONE 4.1.01. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER INVESTIMENTI IN AZIENDE AGRICOLE IN APPROCCIO INDIVIDUALE E DI SISTEMA

REGIONE EMILIA ROMAGNA PSR 2014/2020 – OPERAZIONE 4.1.01. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER INVESTIMENTI IN AZIENDE AGRICOLE IN APPROCCIO INDIVIDUALE E DI SISTEMA

 

Con Delibera della Giunta Regionale n. 222 del 21 febbraio 2022, la regione Emilia Romagna rende operativa la Misura 4.1.01 del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 dedicata a favorire la realizzazione di investimenti finalizzati al miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle aziende agricole regionali, intesa come sostenibilità dei processi produttivi da un punto di vista economico, ambientale e sociale.

 

Sono beneficiarie le imprese agricole costituite sia nella forma individuale sia nella forma di impresa associata (c.d. cooperativa), nonché le imprese nella forma di “comunioni a scopo di godimento”.

 

Sono ammessi i progetti con durata massima di 12 mesi – prorogabile per un periodo max. di 6 mese su richiesta – che perseguono il miglioramento delle prestazioni della sostenibilità globale dell’azienda in relazione ad almeno uno dei seguenti aspetti:

  1. introduzione di nuove tecnologie;
  2. introduzione di innovazioni di processo;
  3. diversificazione/riconversione delle produzioni;
  4. introduzione di sistemi volontari di certificazione della qualità;
  5. miglioramento della situazione aziendale in termini di ambiente;
  6. miglioramento della situazione aziendale in termini di sicurezza sul lavoro;
  7. miglioramento della situazione aziendale in termini di igiene e benessere degli animali;
  8. miglioramento della situazione aziendale in termini di utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

 

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spese (scarica la nostra scheda tecnica per il dettaglio delle spese ammissibili):

  • costruzione/ristrutturazione immobili produttivi;
  • sistemi di sicurezza per la tutela dei fattori produttivi aziendali;
  • miglioramenti fondiari;
  • macchinari, attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale;
  • investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali;
  • investimenti immateriali;

 

Il minimo di spesa ammissibile per l’accesso all’agevolazione è pari a 10.000,00 euro per domande di aiuto presentate da imprese ubicate in zone svantaggiate e pari a 20.000,00 euro per le imprese ubicate negli altri ambiti territoriali regionali.

 

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto con la seguente articolazione:

  • 45% se imprese condotte da giovani agricoltori o se in comuni parzialmente o totalmente svantaggiati per vincoli naturali o altri vincoli specifici diversi dalle zone montane;
  • 35% negli altri casi e in caso di investimenti finalizzati alla lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti aziendali.

 

Ogni impresa non può presentare più di due domande afferenti a settori diversi entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 23 giugno 2022 per via telematica al Sistema Informativo Agrea (SIAG).

 

Se interessato a presentare domanda di finanziamento? Noi di COPERNICO possiamo aiutarti: