PROPRIETÀ INDUSTRIALE: NUOVE LINEE DI INTERVENTO STRATEGICHE PER IL TRIENNIO 2021-2023

PROPRIETÀ INDUSTRIALE: NUOVE LINEE DI INTERVENTO STRATEGICHE PER IL TRIENNIO 2021-2023

 

Il nuovo piano strategico sulla proprietà industriale si presenta come il primo provvedimento a cui vengono destinati un finanziamento straordinario di 30 milioni di euro per la promozione e finalizzazione di nuove misure di tutela della proprietà industriale che contraddistinguono il Made in Italy dal consolidamento delle pratiche di digitalizzazione, innovazione e competitività tecnologica del sistema produttivo italiano.

 

Il piano strategico si configura come parte integrante del pacchetto di interventi generati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), approvato dalla Commissione Europea, e dispone di una forte valenza Buttom-up data la sua capacità di ascoltare le esigenze, contributi e suggerimenti di diverse e numerose associazioni imprenditoriali, università, centri di ricerca, ed esperti nell’ambito della consultazione pubblica, impegnati ogni giorno alla protezione e tutela delle proprie idee, opere e processi frutto delle proprie innovazioni; di tutte quelle azioni che assicurino la possibilità di valorizzare l’innovazione acquisita in altri mercati; e la possibilità di identificare nuove risorse conoscitive che stimolino ad investire sul futuro.

 

Il piano strategico è articolato in cinque categorie strategiche di intervento nazionale che rispondono alla duplice sfida di rafforzare la protezione e l’applicazione della PI, e di garantire al contempo la ripresa economica del Paese. Le cinque categorie riguardano:

 

  • Il miglioramento del sistema di protezione della proprietà industriale;
  • L’incentivazione dell’uso e diffusione della proprietà industriale, in particolare da parte delle PMI;
  • L’accesso ai beni immateriali e la loro condivisione, garantendo nel contempo un equo rendimento degli investimenti;
  • Garantire forme di rispetto più rigoroso della proprietà industriale;
  • Il rafforzamento del ruolo dell’Italia nei consessi europei ed internazionali sulla proprietà industriale.

 

Le prossime tappe del piano strategico si concentreranno sulla predisposizione del disegno di legge di revisione del Codice della Proprietà industriale e gli incentivi su brevetti, marchi e disegni, aggiornando la legislazione di settore facendo leva alle nuove forme di interazione tecnologica tra gli utenti finali e l’UIBM.

 

Sei interessato alla notizia e vuoi rimanere sempre aggiornato? Scrivi a copernico@pertec.it oppure telefona a 059 460732