LA CENTRALE RISCHI DI BANCA D’ITALIA È LA CARTA D’IDENTITÀ BANCARIA DELLA TUA AZIENDA. COME CONOSCERLA E COME GESTIRLA AL MEGLIO

LA CENTRALE RISCHI DI BANCA D’ITALIA È LA CARTA D’IDENTITÀ BANCARIA DELLA TUA AZIENDA. COME CONOSCERLA E COME GESTIRLA AL MEGLIO

 

Prima di concludere ogni contratto o altra formalità giuridica vengono sempre chieste le generalità dei contraenti: e nel caso tu sia una persona fisica tutto è riportato nella tua carta d’identità. Ecco che quando un’azienda si presenta in banca serve conoscere la tua “carta d’identità bancaria”: la centrale rischi.

Non la conosci? Attenzione, può essere molto pericoloso non sapere come le banche ti giudicano.

 

La Centrale dei rischi (CR) è una banca dati che dà una fotografia d’insieme dei debiti di famiglie e imprese verso il sistema bancario e finanziario. La centrale rischi è gestita dalla Banca d’Italia che riceve ogni mese le informazioni dagli intermediari che segnalano tutte le posizioni in capo ad aziende e famiglie.

 

Le informazioni riguardano la categoria di censimento cui appartiene il finanziamento, la durata e la tipologia (mutuo, leasing, apertura di credito in conto corrente, ecc.).

 

In Italia esistono anche altri archivi “centralizzati” sul credito gestiti da soggetti privati e ai quali gli intermediari partecipano su base volontaria. Sono i Sistemi di Informazione Creditizia (SIC), ad es. Crif Eurisc, Experian, CTC, Assilea.

 

Conoscere la propria centrale rischi significa:

 

  • sapere ogni mese come si è fotografati dal sistema bancario;
  • correggere eventuali anomalie di segnalazioni errate fatte da intermediari che possono limitare l’accesso al credito nel momento del bisogno;
  • gestire attivamente i propri rapporti senza dover avere dipendere dagli intermediari bancari;

 

Questo costante lavoro di controllo permette all’azienda di evitare sorprese nel momento del bisogno di risorse finanziarie e soprattutto permette di pianificare al meglio l’accesso al credito bancario: più programmazione e controllo uguale più risparmi.

Se vuoi sapere di più, noi di Copernico abbiamo tutte le competenze per seguirti e affiancarti: contattaci a copernico@pertec.it