FONDO INDUSTRIA CONCIARIA: AL VIA LE DOMANDE DI CONTRIBUTO

FONDO INDUSTRIA CONCIARIA: AL VIA LE DOMANDE DI CONTRIBUTO

A partire dal 15 novembre 2022 le imprese appartenenti ai distretti conciari ubicate nei territori di riferimento possono presentare domanda di contributo a fondo perduto per progetti legati all’innovazione e sostenibilità dei prodotti dell’impresa o della filiera


 

 

FINALITA’

Sostenere l’industria conciaria, impattata gravemente dal Covid-19, e tutelare la filiera del settore conciario attraverso la realizzazione di progetti che accrescano la competitività e la sostenibilità delle imprese dei distretti di riferimento anche in un’ottica di economia circolare di impresa o di filiera.

Questo è l’obiettivo del Fondo a sostegno dell’industria conciaria e la tutela delle filiere nel settore conciario per cui il MISE ha stanziato 10mln €.

 

 

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti volti a realizzare programmi di investimento dotati di elevato contenuto di innovazione e sostenibilità, riguardanti una delle seguenti linee di intervento:

 

INTERVENTO 1:

introduzione di innovazioni di prodotto o processo per la realizzazione di almeno uno dei seguenti obiettivi:

  • ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o loro significativa ridefinizione tecnologica in senso innovativo
  • introduzione di contenuti e processi digitali

 

INTEVENTO 2:

minimizzazione, secondo principi di ecosostenibilità ed economia circolare, degli impatti ambientali dei processi produttivi, quali progetti per la riduzione dell’utilizzo di acqua, di energia e di prodotti chimici, per il trattamento dei reflui, per l’abbattimento delle emissioni nell’atmosfera o per il recupero dei rifiuti

 

INTERVENTO 3:

creazione o consolidamento di strumenti di condivisione e integrazione di attività, conoscenze e competenze relative alla filiera del settore conciario, attraverso la creazione di idonee piattaforme e strutture di condivisione o animazione, in grado di favorire l’innovazione e l’internazionalizzazione delle imprese del settore conciario.

 

I progetti devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda e ultimati entro 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

Gli interventi devono essere localizzati in Italia e comunque nell’ambito territoriale e

funzionale del distretto conciario di appartenenza, nonché garantire la sostenibilità ambientale degli investimenti.

 

Importo minimo ammissibile: 50.000€

Importo massimo ammissibile: 200.000€ (500.000€ se progetti integrati di distretto riguardanti la terza linea di intervento)

 

 

INTENSITA’ AGEVOLAZIONE

Il contributo a fondo perduto è pari al 50% delle spese ammissibili nel rispetto dei limiti del Regolamento de minimis.

 

Le agevolazioni sono cumulabili con altri aiuti di Stato, anche de minimis.

 

 

BENEFICIARI

I soggetti beneficiari sono le imprese operanti nell’industria conciaria e facenti parte dei distretti conciari delle Regioni Campania, Lombardia, Marche, Toscana e Veneto e di cui, alla data di presentazione della domanda soddisfino questi requisiti:

 

  • svolgere presso la sede oggetto della domanda di agevolazione l’attività economica di “preparazione e concia del cuoio e pelle” – codice ATECO 15.11.00;
  • essere regolarmente costituite, iscritte e “attive” nel Registro delle imprese;
  • avere sede legale o operativa in Italia e operare nell’ambito territoriale e funzionale del distretto conciario di appartenenza;
  • non avere beneficiato del contributo per sostenere l’industria tessile gravemente danneggiata dalla persistente emergenza epidemiologica da COVID-19 (art. 1, commi 157-158, Legge 30 dicembre 2020).

 

 

SCADENZA

Le domande di agevolazione potranno essere presentate a partire dal 15/11/2022.

 

 

Per maggiori informazioni consulta la nostra scheda tecnica.

 

 

 

Ti interessa e vuoi partecipare?

 

Scrivi a bandi@pertec.it

 

Oppure telefona a 059 460732