FONDO SIMEST 394 PER L’EXPORT: CHIUSURA FISSATA AL 31 MAGGIO 2022

FONDO SIMEST 394 PER L’EXPORT: CHIUSURA FISSATA AL 31 MAGGIO 2022

 

SIMEST – in convenzione con il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale – annuncia la proroga dei termini di accesso (31 maggio 2022) del Fondo 394 destinato alle PMI per incentivare e sostenere la loro internazionalizzazione.

 

L’allungamento della deadline di chiusura del Fondo 394, inizialmente prefissata al 3 dicembre 2021, si interconnette alle nuove disposizioni che riguardando la proroga del Temporary Framework, concedendo alle PMI la possibilità di accedere alle risorse ancora a disposizione – pari a 360 milioni di euro – salvo esaurimento anticipato ed il recupero di risorse dai precedenti bandi causa l’archiviazione delle domande.

 

Vi ricordiamo che l’attuale riapertura del Fondo 394 è il frutto del rifinanziamento previsto dal Recovery Plan (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)) e dal Programma Europeo Next-Generation-EU, le quali impongono nuove regole di ammissibilità dei progetti di sviluppo ponendo la sostenibilità ambientale e la digitalizzazione come variabili fondamentali per l’accesso alle misure previste.

 

L’obbiettivo è rivoluzionare l’operatività dei finanziamenti per l’internazionalizzazione, supportando l’accesso esclusivo al Fondo alle Piccole e Medie Imprese (PMI) che intendano investire nella transizione digitale e verde.

 

Il nuovo bando prevede 3 misure agevolative, declinate in contributi a fondo perduto fino al 25% del progetto e nel complemento al 100% della spesa nella forma di finanziamenti agevolati (tasso 0,055%, durata 4-6 anni):

 

  1. Transizione Digitale ed Ecologica, riservata a PMI che abbiano almeno una quota di export pari al 10% del fatturato nell’ultimo bilancio approvato (oppure almeno 20% nella media degli ultimi due anni), finanzia investimenti in tecnologie digitali (hardware, software e consulenze) e spese per la promozione dell’attività all’estero (consulenze, fiere, spese di promozione).
  2. e-Commerce, riservato alle PMI con almeno il 50% di ricavi da produzioni in Italia o da produzioni estere con marchio italiano, finanzia progetti di investimento digitale per la creazione o miglioramento di una piattaforma e-commerce di proprietà (dedicata) o l’accesso ad una piattaforma di terzi (market place) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano
  3. Fiere e mostre internazionali, anche in Italia, finanzia la realizzazione ad eventi promozionali accompagnati da investimenti (almeno 30% del totale delle spese) per la digitalizzazione dei processi aziendali

 

La dimensione massima dell’investimento: da 150.000€ (per misura 3 – Fiere) a 300.000€ (misura 1 e 2)

 

Ogni PMI può presentare una sola richiesta di finanziamento agevolato e relativo cofinanziamento a fondo perduto riguardante una sola delle tre misure presentate (per maggiori dettagli è possibile consultare la nostra scheda di presentazione).

 

In particolare, le PMI del sud e quelle con sede operativa da almeno sei mesi in una regione del sud Italia, possono beneficiare di un contributo a fondo perduto fino al 40%.

 

Vuoi presentare la tua domanda di finanziamento? Contattarci: