CONTRATTI DI FILIERA: COMUNICATI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

CONTRATTI DI FILIERA: COMUNICATI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

 

Il MIPAAF fissa i termini per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni per i contratti di filiera destinati ai settori agricolo e agroindustriale. Le imprese interessate potranno fare domanda per ottenere contributi in conto capitale e/o finanziamenti a tasso agevolato a partire dal 24 giugno.

Possono beneficiare dei contributi le imprese, le società cooperative e loro consorzi nel settore agricolo e agroalimentare, nonché le società costituite tra soggetti che esercitano l’attività agricola e le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione, purché almeno il 51% del capitale sociale sia posseduto da imprenditori agricoli, cooperative agricole e loro consorzi o da organizzazioni di produttori.

Per tutte le categorie di imprese sono finanziabili interventi che prevedono l’acquisto di beni materiali e immateriali utilizzabili per la trasformazione e la commercializzazione di prodotti agricoli. Sono ammissibili anche i costi necessari per la partecipazione dei produttori di prodotti agricoli ai regimi di qualità o quelli attinenti a misure promozionali o a progetti di ricerca e sviluppo nel settore agricolo. Per le PMI sono ammissibili anche altri interventi riguardanti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti agroalimentari (anche se non compresi nell’allegato I del Trattato sul funzionamento della Ue), l’organizzazione e la partecipazione a concorsi, fiere o mostre e interventi volti a promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Sono ammissibili alle agevolazioni i contratti di filiera il cui importo complessivo degli investimenti è compreso tra 4 milioni e 50milioni di euro. L’importo del progetto per singolo soggetto beneficiario è fissato a un valore minimo di spesa di 400mila euro, fatta eccezione per investimenti nella produzione agricola primaria effettuati da PMI, il cui minimo di spesa si attesta a 100 mila euro. Non sono ammesse spese relative a beni acquistati con il sistema della locazione finanziaria. Gli interventi devono essere realizzati entro 4 anni dalla data di sottoscrizione del contratto di filiera.

Le agevolazioni possono essere richieste nella forma di contributo in conto capitale e/o di finanziamento, articolato nelle due componenti di finanziamento agevolato e finanziamento bancario.

Il contratto di filiera deve interessare un ambito territoriale multiregionale, assicurato quando gli interventi sono distribuiti sul territorio di due o più regioni o province autonome. L’importo totale dei costi ammissibili riconducibile a una sola regione non può superare l’85% del totale dei costi ammissibili.

Per ulteriori dettagli, consulta la nostra scheda tecnica.

 

Ti interessa e vuoi partecipare?