ACCORDI PER L’INNOVAZIONE: APERTURA DELLA PRIMA FINESTRA TEMPORALE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

ACCORDI PER L’INNOVAZIONE: APERTURA DELLA PRIMA FINESTRA TEMPORALE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

 

Con Decreto Direttoriale del 18 marzo 2022, il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) annuncia le modalità operative di compilazione e presentazione della documentazione necessaria ad accedere alla Prima Finestra temporale – fissata a partire dalle ore 10:00 del 11 maggio 2022 – della misura degli Accordi di Innovazione.

 

Nel dettaglio, le imprese che svolgono attività industriali, agroindustriali e artigiane i cui progetti abbiano importo superiore a 5 milioni di euro, la presentazione della domanda effettuata nella prima Finestra temporale si articola in due fasi:

  • A partire dal 19 aprile 2022 è possibile procedere alla compilazione della documentazione richiesta sul sito dedicato del MiSE al Fondo per la Crescita Sostenibile;
  • A partire dalle ore 10:00 del giorno 11 maggio 2022 è prevista l’apertura formale dello sportello per richiedere gli incentivi preposti dalla presente misura.

 

La domanda di agevolazione e la documentazione da allegare deve essere redatta e presentata in via esclusivamente telematica dalle ore 10:00 alle ore 18:00 di tutti i giorni lavorativi, dal venerdì al venerdì, pena l’invalidità e l’irricevibilità della stessa domanda.

 

Il soggetto gestore procederà all’istruttoria delle domande nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione, selezionando esclusivamente le domande riguardanti progetti di ricerca e sviluppo da realizzare interamente nei territori dell’amministrazione sottoscrittrice dell’Accordo quadro ed attinenti alle aree di intervento individuate. La domanda di agevolazione è oggetto di istruttoria:

  • Tecnico-economica-finanziaria e di ammissibilità del soggetto proponente.
  • Coerenza del progetto con le finalità dichiarate e con quelle di cui al presente decreto.
  • Conformità del progetto alle disposizioni nazionali e europee di riferimento.
  • Fattibilità tecnica, sostenibilità economico-finanziaria, qualità tecnica e l’impatto del progetto di ricerca e sviluppo.
  • Pertinenza e congruità delle spese e dei costi previsti dal progetto di ricerca e sviluppo.

 

Ricordiamo infatti che gli Accordi per l’Innovazione sono uno strumento agevolativo preposto a supportare ed incentivare la realizzazione di investimenti in attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale. La misura riconosce come soggetti beneficiari le imprese di qualsiasi dimensione, con almeno due bilanci approvati, che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all’industria, nonché attività di ricerca. Sono inclusi come soggetti beneficiari gli organismi e i centri di ricerca, nonché le imprese agricole che esercitano attività di coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali e attività connesse.

 

I soggetti beneficiari devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti tramite l’impiego delle tecnologie abilitanti fondamentali.

 

A fini dell’ammissibilità, i progetti devono, in particolare, essere caratterizzati dai seguenti requisiti:

  • prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a euro 5.000.000,00
  • essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni
  • avere una durata non inferiore a 18 mesi e non superiore a 36 mesi

 

Le spese finanziabili per la realizzazione del progetto devono riguardare:

  • il personale dipendente
  • gli strumenti e le attrezzature di nuova fabbricazione
  • servizi di consulenza specialistica
  • spese generali
  • i materiali utilizzati

 

CONSULTA IL DETTAGLIO DELLE SPESE AMMISSIBILI SCARICANDO LA NOSTRA SCHEDA TECNICA

 

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo diretto alla spesa ritenuta ammissibile con la seguente articolazione:

  • 50% dei costi ammissibili di ricerca industriale.
  • 25% dei costi ammissibili di sviluppo sperimentale.

 

Esclusivamente per le imprese, le agevolazioni sono concesse eventualmente nella forma di finanziamento agevolato nel limite del 20% del totale dei costi ammissibili.

 

 

Ti interessa e vuoi partecipare?

Scrivi a copernico@pertec.it

Oppure telefona a 059 460732