SOGGETTI BENEFICIARI
PMI in forma singola o aggregata (almeno 3 imprese partecipanti alla manifestazione nella modalità di Rete, ATI o accordo di progetto scritto) con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia

Consorzi d’impresa con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia

DOTAZIONE FINANZIARIA DEL BANDO
€ 700.000,00

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO
Finanziamento a fondo perduto che copre il 30% delle spese ammissibili (al netto di IVA) fino a un importo massimo di:

A) manifestazioni fieristiche all’estero
€ 6.000 per  impresa singola
€ 8.000 per  impresa fino ad un importo non superiore a € 32.000 per  la partecipazione in forma aggregata
€ 12.000 per  la partecipazione di un Consorzio di imprese

B) manifestazioni fieristiche internazionali in Italia € 3.000 per impresa singola
€ 4.000 per impresa fino ad un importo non superiore a € 20.000 per  la partecipazione in forma aggregata
€ 6.000 per  la partecipazione di un Consorzio di imprese

Si applica il regime de minimis. I contributi non sono cumulabili con altri contributi pubblici. Gli interventi agevolabili dovranno avere un costo minimo pari o superiore a € 3.000,00 per le imprese singole e a € 10.000,00 per le Aggregazioni/Consorzi di imprese.  Sarà revocato il contributo assegnato qualora la spesa rendicontata risulti inferiore al 70% di quella preventivata e ammessa.

SPESE AMMISSIBILI
Gli interventi ammessi dovranno essere rivolti a:
– partecipazione a fiere all’estero
– partecipazione a fiere in Italia a carattere internazionale riportate nel calendario AEFI.  E’ consentita la presentazione di una sola domanda per una sola fiera

Sono spese ammissibili quelle relative alla partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali che si svolgono dal 1/01/2016 al 31/12/2016:
– spese di locazione e di allestimento degli spazi espositivi
– spese relative al trasporto del materiale da allestimento ed espositivi
– spese relative al servizio interpretariato e hostess

PRESENTAZIONE  DELLE  DOMANDE
Dal 29/01/2016 al  26/02/2016

 

Per ulteriori chiarimenti o informazioni più dettagliate contattare:
Umberto Perati
u.perati@pertec.it